Navigation

Ungheria: processo a Sandor Kepiro, criminale guerra nazista

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 maggio 2011 - 10:41
(Keystone-ATS)

Il processo contro uno degli ultimi criminali di guerra nazisti, l'ungherese Sandor Kepiro, 97 anni, ex capitano di gendarmeria, è cominciato oggi in un tribunale di Budapest.

Kepiro dovrà rispondere all'accusa di avere partecipato, nel gennaio 1942, come capo di una pattuglia, a un massacro di civili nella città serba di Novi Sad (Ujvidek) durante l'invasione della Serbia da parte dell'Ungheria assieme alla Wehrmacht nazista.

L'esercito e la gendarmeria ungheresi trucidarono a Novi Sad, fra il 21 e 23 gennaio 1942, circa 10.000 civili, ebrei e partigiani serbi. I responsabili del massacro furono condannati e giudicati nel 1944 dalla stessa giustizia militare del regime filo-nazista ungherese di Miklos Horthy.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.