Affreschi grigionesi prestati a Berlino

Due affreschi provenienti dal convento di San Giovanni a Müstair, in Val Monastero (cantone dei Grigioni), saranno esposti al Museo storico tedesco di Berlino.

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 luglio 2008 - 18:23

Le opere, risalenti a circa 800 anni fa, sono state consegnate ufficialmente giovedì in presenza della ministra svizzera di giustizia Eveline Widmer-Schlumpf.

Gli affreschi, che rappresentano gli apostoli Pietro e Paolo, resteranno in prestito a Berlino per almeno cinque anni. I dipinti murali avranno così un ruolo di «ambasciatore culturale» in uno dei musei tedeschi più frequentati, ha affermato Walter Anderau, presidente della fondazione Pro San Giovanni.

I due affreschi romanici, che misurano 1,5 metri per 2, erano stati ricoperti da un intonaco nel 15esimo secolo quando il convento fu ristrutturato. Soltanto a metà del secolo scorso sono nuovamente venuti alla luce, restaurati e conservati in un deposito.

Nel 2003, la Confederazione aveva già regalato al museo di Berlino una copia della più antica statua monumentale di Carlo Magno, che si trova nella chiesa del convento di Müstair. L'abbazia benedettina di San Giovanni è stata iscritta nel 1983 nel patrimonio mondiale dell'Unesco.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo