Navigation

Un occhio per il dettaglio

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 marzo 2021 - 10:30

Più di 30 anni fa, lo chef tedesco Hans-Jürgen Glatz incontrò una ragazza svizzera sulle rive del lago di Thun, nel Canton Berna. Un incontro che portò non solo al matrimonio, ma anche a una seconda carriera come artista di ritagli di carta. 

Un giorno, nel 1990, Glatz vide un ritaglio di carta di Christian Schwizgebel in un negozio di Gstaad e rimase folgorato. "È così bello", disse. Ma anche incredibilmente caro! Per un giovane che era appena arrivato a lavorare in un ristorante svizzero, il prezzo era al di là della sua portata.

Più tardi, Glatz parlò dell'opera a sua moglie. "Perché non puoi ritagliartelo da solo?", reagì lei. Quella conversazione contribuì a fare di Glatz un esperto di ritagli di carta.

Lo chef ha riunito le sue due passioni sotto lo stesso tetto, esponendo le sue opere d'arte nel suo ristorante. Glatz dice che la cosa più importante nel ritaglio della carta è il talento, seguito dall'immaginazione. Anche la capacità di disegnare è essenziale.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.