Navigation

Pernottamenti: in maggio calo del 79,2%

La crisi del coronavirus incide particolarmente sul turismo (foto d'archivio) KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA BELLA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 luglio 2020 - 09:46
(Keystone-ATS)

Crollo del turismo in Svizzera nel mese di maggio, sempre sulla scia delle restrizioni legate al coronavirus: i pernottamenti sono stati 625'054, in flessione del 79,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

In Ticino la contrazione è stata del 72,3% a 230'301 pernottamenti, mentre i Grigioni hanno contenuto il crollo con 123'351 notti (-46,4%). Si è tuttavia registrato un miglioramento rispetto al mese di aprile, nel quale la diminuzione in tutta la Confederazione si era attestata al -92,4% (-93% in Ticino) rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Stando ai dati provvisori diffusi oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST), nel quinto mese dell'anno la diminuzione in assoluto più marcata è stata quella registrata a Zurigo (-91,5%), seguita da Ginevra (-90,8%). Appenzello Interno, cantone che vive di un turismo prettamente interno, ha invece registrato solo un leggero calo del 4,6%. A titolo di paragone, il cantone che ha registrato la seconda minor flessione è quello dei Grigioni.

Nei primi cinque mesi dell'anno, rispetto allo stesso periodo del 2019, il calo dei pernottamenti registrato in Svizzera è del 43,8%, a poco meno di 8,5 milioni di notti. Tra gennaio e maggio il crollo più considerevole l'ha registrato il Ticino, con una diminuzione dei pernottamenti pari al 62,3%. Seguito, a debita distanza, da Lucerna (56,8%), mentre reggono tutto sommato bene i Grigioni (-21,1%).

Nella Confederazione, la flessione in maggio ha interessato più gli stranieri, che da oltre 1,77 milioni sono passati a solo 85'099 pernottamenti (-95,2%), che gli ospiti indigeni (-56,2%). La maggior parte degli ospiti di altre nazionalità proveniva dalla Germania, nota l'UST.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.