In Svizzera circa il 43% delle persone usa sul posto di lavoro due o più lingue regolarmente, ossia almeno una volta alla settimana. L'inglese è la lingua non nazionale più usata professionalmente, con una quota del 32%.

Secondo i dati dell'Ufficio federale di statistica (UST), che pubblica i risultati di un rilievo effettuato nel 2014, il 30% di chi lavora usa almeno una volta alla settimana due lingue, ossia un'altra oltre a quella regionale. Il 13% si serve di due o più idiomi oltre quello del posto e ne fa uso soprattutto oralmente (39%), più che per lettura (33%) o per scrittura (29%).

Il 28% degli interpellati ha detto di ricorrere giornalmente ad una seconda lingua sul posto di lavoro. Mentre se la frequenza è di almeno una volta all'anno la quota sale al 50%. A livello nazionale il tedesco standard è il più usato (68%); seguono lo svizzero tedesco (60%), il francese (36%), l'inglese (32%) e l'italiano (9,8%). Spagnolo e portoghese raggiungono rispettivamente una quota dell'1,8 e 1,4%. Al tedesco si ricorre prevalentemente per leggere e scrivere, mentre oralmente la fa da padrone lo svizzero tedesco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.