Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Calmy-Rey soddisfatta per il voto della Duma

Durante il suo viaggio nell'Europa orientale, la ministra svizzera degli affari esteri Micheline Calmy-Rey ha espresso soddisfazione per la ratifica da parte della Duma (Camera bassa del parlamento russo) del 'Protocollo 14' del Consiglio d'Europa, che apre la strada alla riforma della Corte europea dei diritti umani.

Il protocollo, approvato da 392 deputati russi su 450, permetterà un più rapido ricorso al giudizio della Corte europea dei diritti dell'uomo e rappresenta uno degli elementi più importanti del progetto di riforma dell'istituzione del Consiglio d'Europa. A bloccare l'entrata in vigore della riforma era proprio la posizione della Russia, che aveva ritardato da tempo la ratifica del protocollo.

Micheline Calmy-Rey è giunta venerdì in Slovenia nell'ambito di un viaggio che la porterà anche in Georgia e Russia. A Ljubljana sono in programma incontri con il ministro degli esteri sloveno Samuel Zbogar, incentrati sulla cooperazione bilaterale, la politica europea e la cooperazione all'interno dell'ONU.

Nella sua funzione di presidente del Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa, Micheline Calmy-Rey terrà sabato e domenica dei colloqui di lavoro con alcuni rappresentanti delle autorità e dei partiti politici della Georgia. Dallo scoppio delle ostilità nell'estate del 2008, le conseguenze del conflitto in Georgia hanno una grande priorità per il Consiglio d'Europa.

Domenica sera, il capo del Dipartimento federale degli affari esteri incontrerà a Mosca il ministro degli esteri russo Sergej Lawrow. I colloqui saranno incentrati sui temi attuali bilaterali e internazionali, quali la tutela degli interessi russi e georgiani nel quadro del mandato di potenza protettrice e le questioni relative alla presidenza svizzera del Consiglio d'Europa.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.