Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nave svizzera attaccata dai pirati nel Golfo di Aden

Il tentativo di abbordaggio è avvenuto mercoledì scorso, stando a quanto si è appreso lunedì. Il capitano della "Turicum" è però riuscito a sventare l'attacco e nessuno è rimasto ferito.

I pirati hanno attaccato la nave a cinque miglia nautiche ad est della zona coperta dall'operazione internazionale "Atalanta", ha indicato lunedì il responsabile di Stato maggiore dell'Ufficio federale per l'approvvigionamento economico del paese Michael Eichmann.

Per circa sette ore i pirati, imbarcati a bordo di tre vedette, hanno cercato di abbordare il "Turicum", ma grazie alle sue manovre il capitano della nave battente bandiera svizzera ha potuto evitare l'assalto. L'equipaggio ha inoltre tenuto a distanza i pirati con degli idranti.

Il cargo di 47'460 tonnellate, con a bordo 20 uomini d'equipaggio, appartiene all'armatore Zurich. La nave era carica di legna e costituiva un obiettivo ideale, ha osservato Michael Eichmann.

Nel 2009, 24 navi svizzere hanno traversato il Golfo di Aden senza nessun problema. Una volta sola un battello carico di merce svizzera ha subito un tentativo di assalto. Lo scorso mese di settembre la Camera bassa del parlamento svizzero aveva respinto la proposta del governo, sostenuta anche dalla Camera alta, di inviare un massimo di 30 soldati per partecipare alla missione "Atalanta".

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.