Navigation

Banche: Basilea3, UBS e CS prendono atto ma non commentano

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 settembre 2010 - 21:41
(Keystone-ATS)

ZURIGO - UBS e Credit Suisse prendono atto dell'accordo raggiunto a Basilea in merito ai nuovi requisiti per le banche, ma non si esprimono sui dettagli tecnici.
Per UBS sono soprattutto determinanti gli standard che verranno fissati dall'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA), si legge in un comunicato odierno. La banca applicherà le misure regolative entro i termini stabiliti, viene aggiunto.
Anche Credit Suisse è pronto per le nuove regole. "Abbiamo sviluppato la nostra strategia in vista dei cambiamenti normativi e negli ultimi tre anni abbiamo di conseguenza rafforzato il capitale e diminuito i rischi", scrive l'istituto. "Credit Suisse è oggi una delle banche meglio capitalizzate al mondo e crediamo che questo non cambierà nemmeno sotto il regime di Basilea3".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?