Navigation

Cina:rilasciati i collaboratori Ai Weiwei

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 giugno 2011 - 10:39
(Keystone-ATS)

I quattro collaboratori di Ai Weiwei, l' artista dissidente rilasciato mercoledì scorso dopo oltre due mesi di detenzione, sono stati anch'essi liberati. Lo affermano amici dell' artista.

Secondo le fonti i quattro, tra cui il giornalista Wen Tao, sono stati rilasciati nei giorni scorsi. Alcuni hanno legato la liberazione di Ai Weiwei alla visita del premier Wen Jiabao in Gran Bretagna, Germania e Ungheria, che è in corso.

Secondo le autorità l' artista è "ancora sotto inchiesta" per evasione fiscale. Lo stesso Ai Weiwei ha dichiarato che le condizioni in base alle quali gli è stata concessa la libertà su cauzione comprendono il divieto di parlare con la stampa. Familiari dell' artista hanno aggiunto che gli è vietato di inviare messaggi su Twitter e di lasciare Pechino.

Decine di altri dissidenti sono stati arrestati o fatti scomparire (cioè detenuti informalmente) nei mesi scorsi in un'ondata di repressione innescata dal timore di rivolte popolari simili a quelle verificatesi in alcuni Paesi arabi. Molti di loro sono ancora detenuti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.