Navigation

Crisi: Usa; pil secondo trimestre tagliato a +1%

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2011 - 15:33
(Keystone-ATS)

L'economia americana è cresciuta nel secondo trimestre dell'1%. Lo comunica il Dipartimento del Commercio, che rivede al ribasso la stima precedente dell'1,3%.

Le esportazioni più deboli del previsto hanno causato la revisione al ribasso del pil. Le vendite all'estero sono aumentate del 3,1%. Le importazioni sono salite dell'1,9%. Le spese dei consumatori sono aumentate dello 0,4%, il rialzo più basso da un anno. L'inflazione "core" è salita del 2,2%, il maggiore aumento dall'ultimo trimestre 2009.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?