Navigation

Fuori pericolo tre bambine al CHUV

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2012 - 17:03
(Keystone-ATS)

Sono ormai fuori pericolo le tre ragazzine ricoverate al CHUV di Losanna dopo l'incidente avvenuto nella galleria autostradale di Sierre (VS). Sono sveglie e coscienti, e hanno potuto comunicare con i parenti.

Dopo un periodo particolarmente preoccupante, lo stato delle giovani pazienti è notevolmente migliorato e non presenta più un rischio vitale immediato, rileva oggi il Centro ospedaliero universitario vodese (CHUV) in un comunicato. Contatti sono stati presi con il Belgio per organizzare un "prossimo" rimpatrio.

Due delle bambine avevano riportato fratture multiple e un trauma cranico. Dopo essere uscite dal coma artificiale, il loro stato neurologico presenta un'evoluzione favorevole, precisa il CHUV.

La terza paziente, che soffre di una lesione del midollo spinale, mostra segni di recupero incoraggianti ed è in grado di muovere le dita delle mani e dei piedi. "Per le tre ragazze - rileva il nosocomio vodese - si preannuncia una lunga fase di riabilitazione".

Nella disgrazia del 13 marzo avevano perso la vita 28 persone: 22 bambini di circa dodici anni, nonché i sei adulti che li accompagnavano. Altri 24 ragazzini erano rimasti feriti, di cui quattro in modo particolarmente grave. Ad eccezione delle tre bambine curate al CHUV, tutti i piccoli feriti sono rientrati in patria prima del fine settimana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?