Navigation

Gheddafi ucciso: Spiegel, servizi tedeschi sapevano dove era

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2011 - 21:36
(Keystone-ATS)

I servizi segreti tedeschi sapevano bene dove si trovasse il nascondiglio di Muammar Gheddafi: a rivelarlo è il settimanale tedesco Spiegel, nella versione on line.

Da settimane gli agenti del Bundesnachrichtendienst (Bnd) conoscevano con precisione il luogo in cui si trovava l'ex dittatore libico, ucciso due giorni fa a Sirte, dai ribelli.

I servizi segreti tedeschi dispongono infatti di una rete di contatti molto estesa in Medioriente e in Africa. Lo Spiegel aggiunge che i Servizi negano che vi fossero 'indicazioni geografiche' che potessero portare alla cattura dell'ex leader libico.

E aggiungono che i partner della Nato dovevano sapere, invece, dove si trovasse Gheddafi, dal momento che quando il rais giovedì scorso ha tentato la fuga da Sirte elementi francesi dell'Alleanza hanno fatto fuoco contro il suo convoglio. Non è la prima volta che i servizi tedeschi si intromettono anche su scenari di guerra in cui la Germania non partecipa. Era accaduto già nel 2003, in Iraq.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?