Navigation

India: 250 mila senza tetto a causa di giochiCommonwealth

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 novembre 2010 - 09:39
(Keystone-ATS)

NEW DELHI - Circa 250 mila persone hanno perso la casa per via dei Giochi del Commonwealth che si sono svolti a ottobre a New Delhi. Lo ha denunciato un'organizzazione non governativa che si batte contro la demolizione delle baraccopoli e dei quartieri abusivi. Per far spazio alle strutture sportive e garantire la sicurezza, negli ultimi tre anni le autorità comunali hanno condotto una massiccia campagna per rimuovere gli slum della capitale.
Decine di migliaia di persone sono state obbligate dalla polizia a sgomberare, in molti casi "con distruzione dei loro averi, senza preavviso e senza alcun risarcimento" denuncia in un comunicato l'associazione Housing and Land Rights Network (Hlrn). La ong, inoltre, invita il governo ad aprire un'inchiesta sugli abusi e violazioni di diritti umani compiuti durante i lavori di preparazione dell'evento sportivo già al centro delle polemiche per una vasta "appaltopoli" e per gravi carenze da parte degli organizzatori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?