Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le forze governative stanno bombardando dal mare e dal cielo la zona petrolifera ad est di Ras Lanuf in mano agli insorti. Lo riferisce l'inviata dell'ANSA al check-point di Ras Lanuf, nella Libia orientale.

Una fonte degli insorti ha dal canto suo reso noto che le forze anti-Gheddafi hanno sparato stamani razzi verso il mare dopo che motovedette governative hanno attaccato loro postazioni a Ben Jawad, nella zona petrolifera della Libia orientale. "Siamo entrati a Ben Jawad ma motovedette ci hanno sparato addosso e abbiamo dovuto ritirarci", ha detto il combattente, Adel Yahya, alla Reuters.

Una controffensiva delle forze fedeli a Gheddafi ha bloccato l'avanzata degli insorti verso ovest, lungo la costa. Gli antigovernativi dicono di essersi attestati nei paraggi di Ben Jawad, vicino al compresso petrolifero di Sidra, che ieri è stato pesantemente bombardato dai caccia di Gheddafi.

Intanto, un inviato del leader libico colonnello Gheddafi è giunto ad Atene. Il viceministro agli esteri Mohammed Taher Siala si sta incontrando con il suo omologo greco Dimitris Dollis. Il colloquio era stato chiesto da Tripoli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS