Navigation

Mo: Israele, aeroporto Tel Aviv bloccato da agitazioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 settembre 2010 - 11:41
(Keystone-ATS)

TEL AVIV - L'aeroporto internazionale Ben Gurion di Tel Aviv è stato bloccato stamane da uno sciopero a sorpresa del personale di terra, da settimane impegnato in una aspra vertenza sindacale legata alla gestione del fondo pensione dei dipendenti.
Senza alcun preavviso, alle nove di mattina i dipendenti hanno bloccato tutte le partenze. Gli atterraggi per il momento vengono ancora autorizzati, ma ai passeggeri non viene distribuito il bagaglio al seguito.
La agitazione è stata criticata dal ministro delle finanze Yuval Steinitz (Likud), che peraltro ha ammesso che le richieste dei lavoratori sono "comprensibili". Febbrili contatti sono adesso in corso dietro le quinte per ripristinare nella tarda mattinata il traffico aereo.
Nel frattempo disordini sono avvenuti nella sala arrivi quando una comitiva di ebrei ortodossi provenienti dalla Ucraina (dove si erano recati in pellegrinaggio) hanno dato in escandescenze non avendo ricevuto le loro valige. Per sedare i tumulti è stato necessario l'intervento della polizia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?