Navigation

MO: Israele, scacchi, grande maestro sfida Iran

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2010 - 21:12
(Keystone-ATS)

TEL AVIV - Alik Gershon, israeliano, grande maestro i scacchi di appena 30 anni, ha lanciato la sua sfida all'Iran tentando di battere il record mondiale di simultanee detenuto, con 500 partite, dal collega della Repubblica islamica Morteza Mahjoub, anche lui grande maestro.
Sulla piazza di Tel Aviv dove nel 1995 venne assassinato l'allora premier Ytzhak Rabin, Gershon ha oggi deciso di sfidare in contemporanea 520 giocatori. "Spero che tutte le guerre contro l'Iran siano cosi", ha detto il giovane campione facendo allusione alle forti tensioni tra Israele e Iran. "Per questo genere di guerra io mi farò sempre trovare pronto", ha aggiunto.
Mahjoub ha stabilito il record delle 500 simultanee nell'agosto 2009 giocando per 18 ore consecutive. "Spero proprio di farcela a battere questo primato", ha detto Gershon. Il grande maestro israeliano, che è di origini ucraine, per vedersi omologare il nuovo record dovrà superare almeno l'80 per cento dei suoi 520 avversari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?