Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - A soli tre giorni dal fallito attentato di Times Square è arrivato oggi il primo arresto: Shahzad Faisal, 30 anni, di origine pachistana, diventato cittadino americano un anno fa e residente a Bridgeport, in Connecticut.
L'uomo è stato arrestato all'aeroporto Jfk di New York mentre si trovava a bordo di un aereo diretto a Dubai, con destinazione finale Pakistan dove avrebbe di recente trascorso parecchi mesi, in particolare a Peshawar, nel nord ovest del Paese vicino al confine con l'Afghanistan. Faisal è sospettato di aver acquistato tre settimane fa sul sito Craiglist al prezzo di 1.330 euro, pagati in contanti, la Nissan Pathfinder imbottita di propano e fuochi d'artificio e di averla guidata fino alla piazza nel cuore di Manhattan. Diventato cittadino americano il 17 aprile del 2009, è stato identificato grazie ad una foto che si trovava sui documenti da lui presentati per un recente cambio di residenza. Gli inquirenti, in possesso della foto, l'hanno mostrata alla persona che ha venduto la Nissan Pathfinder a Faisal che lo ha riconosciuto.
"E' chiaro che l'intento dietro questo atto terroristico era uccidere cittadini americani", ha detto in una conferenza stampa subito dopo l'arresto il ministro della Giustizia Eric Holder precisando comunque che "le indagini vanno avanti, le forze di polizia e di sicurezza continuano a seguire diverse piste". Gli investigatori stanno valutando la possibilità di legami con organizzazioni terroristiche internazionali e non escludono che possa esserci più di una persona coinvolta.
L'arrestato, intanto, comparirà nelle prossime ore davanti ai giudici della corte federale di Manhattan.

SDA-ATS