Navigation

UBS: crescita economica proseguirà, malgrado forza del franco

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2011 - 10:16
(Keystone-ATS)

L'economia svizzera dovrebbe continuare sulla via della crescita quest'anno e l'anno prossimo malgrado la forza del franco, secondo l'UBS. Gli esperti della banca prevedono, come in precedenza, un tasso di espansione del 2,7% per il 2011 e del 2,2% per il 2012. Nel terzo trimestre l'occupazione dovrebbe aumentare.

La maggior parte delle aziende intervistate nel quadro del sondaggio trimestrale effettuato dalla banca si dichiara intenzionata ad ampliare gli organici nei prossimi mesi, indica l'UBS in una nota.

Nonostante il record del franco, quasi la metà dei settori che hanno partecipato al sondaggio ha riferito di un incremento delle commesse estere, rispettivamente del volume delle esportazioni. Un aumento tuttavia avvenuto a scapito di prezzi di vendita e margini in calo. Le esportazioni hanno superato il livello pre crisi, ma ciò è dovuto soprattutto a un primo trimestre particolarmente prospero.

In buona parte dei settori, la forza del franco non ha avuto effetti negativi sul livello occupazionale, anzi: la maggior parte delle aziende prevede una crescita degli effettivi. La carenza di personale qualificato, che da tempo rappresenta un problema, si è aggravata rispetto al sondaggio dell'ultimo trimestre, osserva la banca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?