Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'opposizione ucraina presenterà ricorso contro la decisione della Commissione elettorale centrale di escludere dalla lista dei candidati alle legislative del prossimo ottobre l'ex premier Iulia Timoshenko e l'ex ministro dell'Interno Iuri Lutsenko perché attualmente detenuti. Lo fa sapere Arseni Iatseniuk, candidato numero due della coalizione "Patria" guidata da Timoshenko.

L'opposizione aveva proposto Timoshenko e Lutsenko come candidati scrivendo nelle biografie da presentare alla commissione che avevano ricevuto delle "condanne per motivi politici". La Commissione elettorale centrale ha però risposto di non avere il diritto di pronunciarsi sulle sentenze dei tribunali e di doversi attenere alla legge, che vieta ai detenuti di candidarsi.

Il partito "Patria" si è quindi appellato alle istituzioni internazionali, e in particolare all'Osce, all'Unione europea, e al Consiglio d'Europa, chiedendo "di fare tutto il possibile perché sia assicurata la piena partecipazione alle elezioni alla leader dell'opposizione Iulia Timoshenko e a Iuri Lutsenko".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS