Prospettive svizzere in 10 lingue

Usa tremano per bimbo nei cieli, ma è a terra sano e salvo

(Keystone-ATS) NEW YORK – Terrore, ma lieto fine, in Colorado. Dopo una corsa contro il tempo all’inseguimento di un pallone aerostatico artigianale dove si pensava si fosse imbarcato un bambino di 6 anni, dopo l’allarme scatenato dal rinvenimento del pallone, vuoto, il piccolo Falcon Heene è stato ritrovato sano e salvo nascosto nel garage di casa sua.
Un vero e proprio giallo con finale a sorpresa che ha tenuto inchiodata davanti alla TV per oltre un’ora tutta l’America che ha guardato con apprensione le immagini in diretta dell’inseguimento per poi stupirsi di fronte all’esito finale: nessun bambino nel pallone. Una scoperta che poteva voler dire solo due cose: Falcon non era mai salito a bordo della mongolfiera fatta in casa dalla famiglia Heene, il padre scienziato che da sempre si è dilettato in esperimenti, oppure, nella peggiore delle ipotesi, che fosse caduto durante il volo.
La vicenda ha impegnato affannosamente per più di una mezz’ora il Dipartimento dei trasporti per l’aviazione civile che ha cercato di rintracciare sui radar il pallone aerostatico e ha avvertito l’aeroporto internazionale di Denver. I maggiori network americani hanno seguito in diretta il volo della mongolfiera che fluttuava a 2’000 metri d’altezza e a 50 all’ora attraversando il Colorado. La mongolfiera era infine atterrata vicino Keenesburg, a circa 100 chilometri di distanza dal suo punto di partenza a Fort Collins, vuota.
La famiglia Heene, appassionata di meteorologia, era solita fare esperimenti scientifici e costruire piccoli trabiccoli volanti.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR