Assegnato il Premio svizzero del libro 2009

Con la sua opera «Mehr Meer» la scrittrice e traduttrice zurighese Ilma Rakusa ha vinto domenica il più importante premio letterario svizzero. Il riconoscimento giunge alla seconda edizione ed è dotato di 50'000 franchi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2009 - 15:04

Ilma Rakusa è nata in Slovacchia nel 1946. Ha studiato lingue e letteratura alle università di Zurigo, Parigi e Leningrado. Dal 1977 insegna all'università di Zurigo e lavora come scrittrice, traduttrice e giornalista.

Le sue opere finora sono poco conosciute al grande pubblico. Ha suscitato quindi una certa sorpresa il fatto che abbia ottenuto il premio. Favorito era infatti il libro «Herr Adamson» dello scrittore Urs Widmers.

Gli altri quattro nominati – fra i 61 sottoposti alla giuria – sono Eleonore Frey («Muster aus Hans»), Jürg Laederach («Depeschen nach Mailland»), Angelika Overath («Flughafenfische») e Urs Widmer («Herr Adamson»). Questi riceveranno 2500 franchi ciascuno.

Per il momento «Mehr Meer» (Più mare) non ha ancora scalato la classifica dei libri più venduti in Svizzera. Ciò dovrebbe cambiare in fretta, anche alla luce di quanto è avvenuto l'anno scorso con il romanzo «Nach Hause schwimmen» di Rolf Lapperts, vincitore dell'edizione 2008 del Premio svizzero del libro.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo