Prospettive svizzere in 10 lingue

Siria: appello Ban Ki-moon, si fermi il massacro

(Keystone-ATS) Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon, all’apertura della conferenza dei donatori per gli aiuti umanitari in Siria, organizzata a Kuwait City, ha lanciato un appello a tutte le parti e “in particolare al governo siriano” affinché “si fermi il massacro nel paese, in nome dell’umanità”.

Il Kuwait e gli Emirati Arabi Uniti hanno rispettivamente promesso 300 milioni di dollari in assistenza ciascuno, riferiscono le agenzie di stampa dei due emirati, mentre l’obiettivo della Conferenza è di raccogliere almeno un miliardo e mezzo da destinare ai cinque milioni di siriani intrappolati nel conflitto da 22 mesi.

Ricordando che mancare l’obiettivo finanziario prefisso dalla conferenza non farebbe che aggravare il già grave bilancio di 60’000 vittime, l’emiro del Kuwait Sabah al-Hahmad al-Jabar al-Sabah ha ammonito le Nazioni Unite: “i membri dell’Onu e del Consiglio di sicurezza devono affrettarsi a serrare i ranghi su una posizione comune e trovare una rapida soluzione a questa tragedia,” ha dichiarato al-Sabah.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR