Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo stato d'emergenza per tre mesi è stato proclamato oggi per nel Bahrein, dove da fine gennaio sono in corso proteste antigovernative, soprattutto della maggioranza sciita. "Il re del Bahrein annuncia lo stato di sicurezza nazionale (stato d'emergenza, ndr) nel Paese per tre mesi a partire da oggi", dice l'emittente Al Jazira.

Il comunicato riferisce che il re, Hamad Ben Issa al-Khalifa, ha incaricato i comandanti delle forze armate di ristabilire l'ordine, facendo appello all' esercito, alla polizia e alle unità della guardia nazionale e "a tutte le altre forze, se (il loro intervento) dovesse rendersi necessario".

Il comunicato, trasmesso anche dalle tv ufficiali del Bahrein, sembra riferirsi alle unità militari inviate nel piccolo regno del Golfo dai vicini Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti (Eau) su mandato del Consiglio di Cooperazione del Golfo (Ccg).

Intanto migliaia di manifestanti sciiti si sono messi in marcia a Manama in direzione della sede dell'ambasciata saudita, riferisce con una scritta in sovrimpressione la tv satellitare al-Arabiya. I dimostranti denunciano "l'occupazione militare" da parte delle truppe saudite.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS