Navigation

Borsa svizzera: prosegue positiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 novembre 2010 - 15:40
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Gli indici della Borsa svizzera proseguono la seduta in crescita. I listini continuano ad essere spinti dalle misure decise ieri sera dalla Federal Reserve per sostenere l'economia americana. Alle 15.20 l'SMI sale dell'1,19% a 6590,56 punti, l'SPI dell'1,13% a 5857.61 punti.
Sul listino principale sempre in evidenza Swiss Re (+6,11%) dopo aver annunciato di aver raddoppiato l'utile netto nel terzo trimestre e di aver raggiunto un accordo per rimborsare anticipatamente il prestito alla Berkshire Hathaway, la holding del miliardario americano Warren Buffett.
Restano in forte progressione anche Holcim (+2,81%) e i titoli bancari: UBS sale del 2,64%, Credit Suisse del 3,02% e Julius Bär del 2,76%. Guadagnano più di due punti percentuali anche Adecco (+2,74%), Swatch Group (+2,38%), Richemont (+2,24%) e Nestlé (+2,12%). In calo invece gli altri due pesi massimi difensivi: Novartis cede lo 0,44%, Roche lo 0,07%.
Ancora sotto pressione Zurich Financial Services (-2,03%) dopo risultati sui nove mesi inferiori alle attese. La terza blue chip ad aver presentato oggi i propri conti, Transocean, è scivolata al di sotto della parità e perde lo 0,97%. Il leader mondiale nelle perforazioni petrolifere marine offshore ha quasi dimezzato il suo utile netto nel terzo trimestre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?