Navigation

Clariant rivede al ribasso previsioni per 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2011 - 07:50
(Keystone-ATS)

Clariant ha peggiorato le sue previsioni per l'esercizio 2011 dopo che i primi due mesi del secondo semestre si sono rivelati deludenti. Il gruppo basilese di specialità chimiche si attende ora un giro d'affari compreso tra 7 e 7,2 miliardi di franchi e non più di 7,8-8 miliardi.

La società pronostica inoltre un margine operativo EBITDA prima di elementi eccezionali del 12,8-13,2%, contro 13,5-14,5% in precedenza, si legge in un comunicato diffuso oggi. Per il 2015 il margine dovrebbe comunque restare superiore al 17%.

Clariant invoca un'evoluzione sfavorevole persistente a livello di tassi di cambio e un peggioramento della situazione economica. Globalmente la domanda è rimasta robusta in luglio e agosto, tuttavia si è percepito un rallentamento in certe regioni e in taluni mercati.

Lo scorso anno il gruppo era tornato nelle cifre nere, realizzando un utile netto di 191 milioni di franchi, a fronte di una perdita di 194 milioni nel 2009. Il fatturato era cresciuto dell'8% a 7,12 miliardi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?