Navigation

Congiuntura: ZKB rivede al rialzo stime di crescita, +2,0% nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 febbraio 2011 - 17:40
(Keystone-ATS)

La Banca cantonale di Zurigo (ZKB) corregge al rialzo le sue stime di crescita dell'economia svizzera per l'anno in corso: secondo gli economisti dell'istituto il prodotto interno lordo dovrebbe progredire del 2,0%, e non dell'1,7% come inizialmente previsto.

Le ripercussioni della forza del franco sulle esportazioni saranno più moderate di quanto si temesse ancora alcuni mesi or sono, scrive ZKB in un comunicato. A scongiurare il peggio è la diversificazione dell'export elvetico, cui contribuiscono soprattutto le relazioni con le economie emergenti asiatiche.

Sul fronte interno rimangono invece inalterati la propensione al consumo e l'attrattiva del paese per gli immigrati qualificati. La disoccupazione dovrebbe inoltre contrarsi al 3,2%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.