Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Discovery non volerà più tra le stelle, ma la sua storia non è ancora finita: la più attiva delle navette americane avrà un futuro in un museo. Quale, per il momento, non è noto ed è in corso una gara fra i più importanti musei americani dedicati allo spazio.

La Nasa non ha ancora annunciato quale sarà il destino del Discovery e degli altri due shuttle che voleranno entro l'estate, l'Endeavour e l'Atlantis. L'annuncio dell'Agenzia spaziale americana potrebbe arrivare il prossimo 12 aprile: una data simbolica perchè segna i 30 anni dal primo volo di uno shuttle, quello del Columbia (12 aprile 1981). In quella giornata si festeggeranno anche i 50 anni del volo di Yuri Gagarin.

Molto probabilmente ad aggiudicarsi uno shuttle sarà uno dei più celebri musei americani dedicato al volo, lo Smithsonian National Air and Space Museum di Washington, lo stesso che recentemente ha chiesto di poter esporre anche i detriti delle tragedie del Challenger e del Columbia. In gara c'è anche il Museum of Flight di Seattle, che vorrebbe ospitare la navetta nella nuova Space Gallery da 12 milioni di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS