In Egitto si sono aperti alle 08:00 locali (le 07:00 in Svizzera) le urne per il referendum sulla modifica alla costituzione, la prima consultazione popolare dalla caduta di Hosni Mubarak, lo scorso 11 febbraio.

Sono 45 milioni gli egiziani chiamati a esprimersi nella consultazione, per la quale ci sarà tempo fino alle 19:00 (le 18:00 in Svizzera), ora della prevista chiusura delle urne. Gli egiziani potranno dire sì o no al pacchetto di dieci emendamenti in blocco, che intervengono su altrettanti articoli della Costituzione, in particolare quelli riguardanti la durata del mandato presidenziale, le caratteristiche del capo dello stato e le modalità per candidarsi. Il referendum non avrà quorum.

Il primo ministro egiziano Essam Sharaf si è recato al seggio per votare nel referendum, definendolo "la celebrazione della democrazia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.