Navigation

Pacchi esplosivi anche per Europol e Corte Ue

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 novembre 2010 - 20:58
(Keystone-ATS)

ATENE - La polizia greca ha fatto brillare questa sera due sospetti pacchi esplosivi rinvenuti all'aeroporto di Atene e destinati all'Europol e alla Corte di Giustizia europea a Lussemburgo. Lo si apprende polizia.
I due pacchetti erano stati bloccati ai controlli di sicurezza prima che fossero imbarcati su voli cargo diretti in Europa.
"I pacchi contenevano esplosivo" hanno confermato le fonti della polizia, sottolineando che si mantiene la 'allerta massima' in tutto il paese.
I due ordigni fatti brillare si aggiungono ad altri cinque plichi bomba oggi esplosi (alle ambasciate svizzera e russa) o fatti detonare dagli artificieri (Cile, Germania, Bulgaria), ed ai quattro di ieri.
Un pacco esplosivo proveniente dalla Grecia ha raggiunto anche la cancelleria tedesca, indirizzato alla cancelliera Angela Merkel.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?