Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PORTO - "A Fatima, ho pregato per il mondo intero chiedendo che il futuro porti maggiore fraternità e solidarietà, un maggiore rispetto reciproco e una rinnovata fiducia e confidenza in Dio". Con queste parole, Benedetto XVI si è congedato dal Portogallo.
La cerimonia di saluto è avvenuta alla presenza del presidente della Repubblica Anibal Cavaco Silva, all'aeroporto Francisco Sa' Carneiro di Porto.
Il Papa ha ricordato i tanti momenti vissuti in questi quattro giorni e ha ringraziato i portoghesi per la "cordialità dell'affettuosa accoglienza".
Ha rivolto quindi loro un appello alla crescita della "concordia", che "è essenziale - ha sottolineato - per una salda coesione, via necessaria per affrontare con responsabilità comune le sfide che vi stanno dinnanzi".
"Continui questa gloriosa Nazione - ha detto ancora Ratzinger - a manifestare la grandezza d'animo, il profondo senso di Dio, l'apertura solidale, retta da principi e valori impregnati di umanesimo cristiano".

SDA-ATS