Navigation

Riuscita l'iniziativa UDC a favore delle famiglie

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2011 - 17:37
(Keystone-ATS)

Popolo e cantoni saranno chiamati a pronunciarsi su un aumento delle deduzioni fiscali per le famiglie che non affidano a terzi la custodia dei figli. La Cancelleria federale ha comunicato oggi che l'"Iniziativa a favore delle famiglie: deduzioni fiscali anche per i genitori che accudiscono personalmente i figli", depositata il 12 luglio 2011, è formalmente riuscita. Delle 114'529 firme depositate, 113'011 sono valide.

L'iniziativa vuol essere una reazione alle nuove deduzioni per spese di custodia, in vigore da gennaio. I contribuenti possono infatti dedurre fino a 10'000 franchi per bambino nell'ambito dell'imposta federale diretta (IFD). Per l'UDC, tutto ciò costituisce una discriminazione nei confronti dei genitori che badano essi stessi ai figli.

La famiglia è un tema ambito in vista delle elezioni federali del 23 ottobre. Ogni partito dispone di una ricetta propria. Per esempio, il PPD sta raccogliendo firme per le sue due iniziative in favore delle famiglie. Una esige un esonero fiscale degli assegni per i figli; l'altra vuole porre fine alle discriminazioni delle persone sposate in materia di imposte e assicurazioni sociali.

Anche il Consiglio federale dovrebbe tornare alla carica. La ministra delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf intende presentare un progetto per eliminare gli svantaggi fiscali delle coppie che dispongono di un solo reddito, rispetto a quelle a due redditi.

L'ultima revisione in questo settore ha ridotto la disparità tra concubini e coppie sposate. Tuttavia, l'introduzione di una deduzione per le coppie con due redditi penalizza quelle che ne hanno uno solo.

Tutti i tentativi di introdurre un'imposizione individuale, propugnata dal PS e dal PLR, sono finora falliti. A nome della famiglia tradizionale, PPD e UDC hanno sempre sostenuto un sistema di splitting dei redditi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?