Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Brutta sorpresa per gli appassionati di calcio sciaffusani: con il 57,5% di voti contrari è stato respinto oggi un credito di 2 milioni di franchi che la Città intendeva pagare per la costruzione di un nuovo stadio. Il progetto prevede un nuovo impianto con 8100 posti a sedere e un campo sintetico. I costi complessivi raggiungono i 50 milioni di franchi, di cui 16 per lo stadio vero e proprio e 34 per gli spazi commerciali annessi.

Oltre alla partecipazione alle spese di costruzione è stato respinto anche un contributo annuo di 60'000 franchi per le spese di gestione. I voti contrari sono stati 7847, quelli a favore 5802. La partecipazione ha raggiunto il 65,4%.

Il progetto è stato lanciato dalla Fontana Invest, la società del presidente del FC Sciaffusa Aniello Fontana. Il Consiglio comunale aveva raccomandato con 27 voti contro 1 di approvare il credito, ma un comitato di cittadini ha lanciato il referendum.

Il FC Sciaffusa, che attualmente milita nella Challenge League, gioca dal 1950 nello stadio del "Breite", di proprietà della Città. La struttura non soddisfa però le condizioni poste dalla Swiss Football League, che da 20 anni rilascia soltanto una licenza provvisoria. Se non riuscirà a costruire un nuovo stadio il club rischia il ritiro della licenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS