Navigation

Tunisia: manifestazione artisti repressa da polizia a Tunisi

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 gennaio 2011 - 13:39
(Keystone-ATS)

TUNISIA - La polizia tunisina ha disperso oggi l'inizio di una manifestazione "pacifica" nel centro di Tunisi dove un gruppo di artisti ha cercato di radunarsi davanti al Teatro municipale.
L'hanno reso noto testimoni. "Il raduno avrebbe dovuto tenersi a mezzogiorno per denunciare la violenza e l'uso eccessivo delle armi nel centro del paese" ha spiegato Fadhel Jaibi, uomo di teatro, aggiungendo: "Avremmo voluto esprimere pacificamente la nostra rabbia e la nostra indignazione".
Tra coloro che protestavano gli attori Raja Amari e Sana Daoud che sono stati picchiati dalla polizia.
A Tunisi la tensione resta molto alta mentre attraverso Facebook e gli social network si susseguono gli appelli a manifestare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.