Navigation

Usa: Camera dovrà rivotare riforma sanità

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 marzo 2010 - 09:21
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - La legge sulla riforma della sanità, appena approvata negli Usa, dovrà essere sottoposta ad una nuova votazione alla Camera dei rappresentanti per irregolarità di procedura. Lo ha detto Jim Manley, portavoce del leader del Senato Harry Reid.
Il pacchetto finale di modifiche alla legge dovrà essere nuovamente approvato dopo che due emendamenti definiti di portata minore presentati dai Repubblicani sono stati accolti. Gli emendamenti riguardano la riorganizzazione dei programmi di prestito relativo agli studenti, ha spiegato Manley.
"Dopo ore passate a cercare di bloccare" il testo, ha aggiunto, i repubblicani "hanno trovato due disposizioni relativamente minori che costituiscono vizi alla procedura del Senato e noi dovremo rinviare il testo alla Camera dei rappresentanti".
Quest'ultimo sviluppo sembra costituire un ulteriore problema per i democratici che domenica erano finalmente riusciti a far approvare il testo della storica riforma voluta dl presidente Obama con 219 voti a 212, dopo lunghissimi e difficili negoziati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?