Navigation

Yemen: Al Qaida rivendica tentato omicidio ambasciatore Usa

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2014 - 16:40
(Keystone-ATS)

Al Qaida ha reso noto di aver tentato di assassinare l'ambasciatore americano in Yemen, ma le due bombe sarebbero esplose qualche minuto in anticipo. Lo riporta il Site, sito americano di monitoraggio dell'estremismo islamico sul web.

Secondo Ansar al-Sharia News, "braccio mediatico" della rete terroristica, le bombe sarebbero state piazzate giovedì davanti all'abitazione del presidente yemenita Abd Rabbo Mansour Hadi, e avrebbero dovuto esplodere all'uscita dell'ambasciatore americano Matthew Tueller, che era in visita dal capo dello Stato.

Finora non sono arrivate conferme dell'attentato, ma lo Yemen è un alleato chiave degli Stati Uniti nella lotta ad al-Qaida, tanto che il regime autorizza gli americani ad effettuare operazioni anti-terrorismo con droni nel proprio territorio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?