Tutte le notizie in breve

Un ragazzo sospettato di aver partecipato alle aggressioni contro le donne avvenute nella notte di Capodanno a Colonia (D) è stato arrestato ieri a Kreuzlingen, nel canton Turgovia.

Il 19enne dopo un furto in un centro commerciale a Costanza (D) è fuggito passando il confine con la Svizzera. Il ministero pubblico cantonale ha nel frattempo dato ordine di carcerazione in vista d'estradizione.

Il sospettato si trova in detenzione nel canto Turgovia. Secondo il Dipartimento federale di giustizia e polizia ha accettato oggi pomeriggio la sua estradizione verso la Germania.

L'uomo ha verosimilmente depositato una domanda di asilo in Svizzera prima che fosse lanciato un mandato di cattura internazionale nei suoi confronti. Il Segretariato di stato alla migrazione (SEM) ha confermato all'ats di essere a conoscenza dell'arresto di una persona che ha richiesto l'asilo.

Il giorno prima l'uomo ha rubato sigarette e generi alimentari in un centro commerciali a Costanza, assieme a un complice 24enne.

Il sorvegliante del negozio in Germania ha inseguito il 19enne e un 24enne dopo il furto e ha avvisato la polizia di Costanza quando i due hanno passato il confine per recarsi a Kreuzlingen, dove sono stati fermati.

Una pattuglia delle guardie di frontiera svizzere di confine li ha poi perquisiti. L'uomo è stato riconosciuto da una guardia di confine che aveva visto il mandato di cattura internazionale. Dopo alcune verifiche è risultato che il ragazzo era ricercato a livello europeo proprio per le aggressioni di Colonia. È stato quindi arrestato e consegnato alla polizia cantonale turgoviese, in attesa di estradizione.

Secondo un portavoce del canton Turgovia, l'altro uomo è stato rilasciato visto che non era oggetto di un mandato di cattura e il valore del furto commesso in Germania era di soli 24 euro.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve