Prospettive svizzere in 10 lingue

I pubblici ministeri prendono di mira gli informatori della banca “Suisse Secrets

Apertura del caveau della banca
I procuratori vogliono scoprire chi ha fatto trapelare i dati di banmking ai media. Post@gaetanbally.ch +41 79 6672862 / 8047 Zurich

I procuratori federali svizzeri hanno avviato un'indagine penale sulla fuga di dati bancari del Credit Suisse diffusa ai media lo scorso anno.

L’Ufficio del Procuratore Generale (OAG) ha ricevuto il via libera per avviare l’indagine dal Dipartimento federale di giustizia.

+ La libertà dei media si scontra con il segreto bancario

Nel 2022 è balzata agli onori della cronaca la cosiddetta fuga di notizie sui clienti della banca “Suisse Secrets”, che suggeriva che criminali e funzionari corrotti possedevano conti presso il Credit Suisse.

Ciò ha fatto seguito a una serie di articoli di stampa basati su dati rubati da studi legali internazionali collegati al settore finanziario.

L’OAG sta indagando su sospette violazioni delle leggi in materia di intelligence economica, segreti commerciali e segreto bancario.

+ Leggi come si è svolta la vicenda “Suisse Secrets

L’OAG non ha voluto dire chi ha avviato la denuncia o contro chi è diretta l’indagine. L’anno scorso, un giornale svizzero ha dichiarato di aver rifiutato l’offerta di dati trapelati perché temeva di essere perseguito penalmente.

La Svizzera ha inasprito le leggi sul segreto bancario nel 2015 a seguito di una serie di furti di dati dalle banche svizzere.

La legge mira a punire chiunque tragga profitto dalla fuga di dati, ma si rivolge anche ai giornalisti che ricevono tali informazioni.

Giovedì il governo ha accolto con favore una mozione parlamentare volta ad allentare le restrizioni alla libertà di stampa.

Articoli più popolari

I più discussi

Attualità

persona anziana con gli sci

Altri sviluppi

Sylvain Saudan, “Sciatore dell’impossibile”, è morto a 87 anni 

Questo contenuto è stato pubblicato al Pochi avrebbero scommesso che Sylvain Saudan, pioniere dello sci estremo, sarebbe morto nella tranquillità di casa sua in tarda età. Eppure, è ciò che è successo lo scorso 14 luglio.

Di più Sylvain Saudan, “Sciatore dell’impossibile”, è morto a 87 anni 
Trump

Altri sviluppi

Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito all'attentato a Donald Trump avvenuto nel corso di un comizio e nel quale l'ex presidente statunitense è stato leggermente ferito a un orecchio, la politica elvetica ha reagito. La presidente Viola Amherd si è detta "scioccata".

Di più Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

Altri sviluppi

Manifestazioni in diverse città per lo sciopero delle donne

Questo contenuto è stato pubblicato al In tutta la Svizzera le donne sono scese oggi in piazza: in diverse città le associazioni femministe hanno chiamato a manifestare per affermare i propri diritti. Gli eventi in programma per lo sciopero erano numerosi.

Di più Manifestazioni in diverse città per lo sciopero delle donne
aerei

Altri sviluppi

Aerei militari atterrano sull’autostrada

Questo contenuto è stato pubblicato al Quattro caccia F/A-18 si sono posati sull'asfalto dell'A1 a Payerne (Canton Vaud) nell'ambito di un'esercitazione militare che non veniva più effettuata dai tempi della Guerra Fredda.

Di più Aerei militari atterrano sull’autostrada

Altri sviluppi

CSt: ok a programma nazionale contro antisemitismo

Questo contenuto è stato pubblicato al La Svizzera deve essere liberata dalla piaga del razzismo e dell'antisemitismo, che trascende le frontiere sociali e partitiche, lanciando un piano d'azione nazionale contro questi fenomeni.

Di più CSt: ok a programma nazionale contro antisemitismo

Altri sviluppi

CSt: quasi un miliardo per la cultura

Questo contenuto è stato pubblicato al Per il periodo 2025-2028, il settore della cultura dovrebbe beneficiare di un budget di quasi 990 milioni di franchi.

Di più CSt: quasi un miliardo per la cultura

Altri sviluppi

GE: ex consigliera di Stato usò risorse pubbliche per sua campagna

Questo contenuto è stato pubblicato al A Ginevra l'ex consigliera di Stato ecologista Fabienne Fischer ha utilizzato risorse pubbliche per la sua campagna elettorale del 2023: è la conclusione cui è giunta la Commissione di controllo e di gestione del Gran Consiglio resa pubblica oggi.

Di più GE: ex consigliera di Stato usò risorse pubbliche per sua campagna

Altri sviluppi

Borsa svizzera: apre in ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato al La borsa svizzera apre in ribasso la seconda seduta della settimana: poco dopo le 09.20 l'indice dei valori guida SMI segnava 11'997,45 punti, in flessione dello 0,08% rispetto a ieri.

Di più Borsa svizzera: apre in ribasso

Altri sviluppi

Trump verso il giorno del giudizio, De Niro lo attacca

Questo contenuto è stato pubblicato al Si avvicina il giorno del giudizio per Donald Trump nel caso pornostar: dopo oltre un mese di processo, mercoledì il giudice darà le istruzioni alla giuria prima che si ritiri in camera di consiglio. Una decisione è attesa entro fine settimana.

Di più Trump verso il giorno del giudizio, De Niro lo attacca

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR