Prospettive svizzere in 10 lingue

Germania: la voce di Bismarck, registrata 123 anni fa

(Keystone-ATS) Centoquattrodici anni dopo la sua morte è possibile riascoltare oggi la voce di Otto von Bismarck: una scoperta sensazionale, di cui parla oggi la stampa tedesca. La rivelazione è contenuta in una registrazione di 123 anni fa, scovata in un archivio americano. La voce del cancelliere che unificò la Germania è stata scoperta grazie ad una prova effettuata con un “fonografo”.

Il reperto è stato scoperto grazie ad un articolo di giornale che riferiva di una visita particolare in cancelleria: il 7 ottobre del 1889, un dipendente tedesco della Edison, Adelbert Wangemann incontrò Bismark per mostrargli lo spettacolare apparecchio di fresca invenzione. Il cancelliere ne fu colpito e “su sollecitazione della consorte volle provare a registrare la sua voce sullo strumento”.

Bismarck avrebbe accennato la canzone americana “In good old colony Times”, l’inizio di una poesia tedesca, e la prima strofa di un canto di studenti “Gaudeamus igitur”. I giornali tedeschi dedicano molto spazio alla rivelazione, e qualcuno come “Die Welt” sottolinea che la voce non era affatto “in falsetto”, come spesso si era pensato.

Articoli più popolari

I più discussi

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR