Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

I tessili volanti della Lantal fanno il giro del mondo

La Lantal produce tessili per l'aviazione e i trasporti

I tessuti e la moquette della ditta Lantal di Langenthal, nel canton Berna, circumvolano il mondo quotidianamente.

Gli aerei del presidente degli Stati Uniti, della regina Elisabetta e di oltre 300 compagnie aeree al mondo sono foderati con i prodotti dell’azienda elvetica.

Erede di una lunga tradizione elvetica dell’industria tessile, la Lantal ha conquistato una nicchia specializzata in cui eccellere: i «moving interiors», traducibile con gli «interni in movimento».

«Siamo specializzati in tessili per i trasporti; produciamo fodere per sedili di aeroplani, autobus, treni e tram e inoltre anche tappeti e tappezzerie per la stessa industria», afferma il presidente dell’azienda, Urs Baumann, a swissinfo.

«Siamo i leader a livello mondiale in questo settore. Deteniamo il 55-60% del mercato per i tessili e il 30% per le moquettes», aggiunge.

300 compagnie

Lantal fornisce i più importanti costruttori di aeroplani e i suoi prodotti finiscono nei velivoli di oltre 300 compagnie aeree: le fodere dei sedili in tela e pelle, tappezzerie per le pareti, tendine pieghevoli, la gamma è ampia.

Fondata nel 1886 dal nonno dell’attuale direttore, la compagnia ha iniziato l’attività con la produzione di tela per la lavorazione del latte. Situato all’entrata della valle della Emmen, Langenthal è un importante centro nella zona di produzione di uno fra i prodotti elvetici più conosciuti al mondo: l’Emmental.

Negli anni Cinquanta c’è poi stato il passaggio al settore della mobilità. Una svolta avvenuta quasi per caso, come ricorda Urs Baumann. «Un nostro rappresentante voleva vendere dei tessuti alla olandese KLM, ma a loro i nostri prodotti non interessavano… volevano tessuti solidi e comodi per i sedili degli aeroplani».

È così iniziata una storia di successo. Le esigenze dell’aviazione sono comunque alte ed è necessaria un’alta specializzazione. In particolare per quello che riguarda l’infiammabilità del tessuti. Per raggiungere i risultati migliori, Lantal testa regolarmente i nuovi prodotti in Svizzera e in America alla ricerca di possibilità per migliorare e ottenere le necessarie certificazioni.

Crisi dell’aviazione

Non sorprende costatare che le vendite dell’azienda sono scese considerevolmente negli ultimi due anni. La crisi dell’industria dell’aviazione civile è stata profonda. Ma il direttore Urs Rickenbacher afferma che le conseguenze per l’attività della Lantal non sono state dure come si poteva immaginare.

«La crisi esiste, ma le compagnie cercano di conquistare i loro clienti come possono. In alcuni casi questo avviene con il nuovo design degli interni delle cabine. Per questo noi seguiamo da vicino i desideri e cerchiamo di soddisfare i mutati gusti e le necessità», spiega Rickenbacher.

L’azienda vuole inoltre rafforzare la propria presenza in altri settori. Primi successi si registrano per esempio nel settore dei bastimenti da crociera, particolarmente in voga negli Stati Uniti, ma in rimonta anche in Europa.

Inoltre si punta sull’innovazione: A inizio anno è stato presentato un sedile che potrebbe rivoluzionare l’industria aerea.

Tessili pneumatici

Sviluppato in collaborazione con il team Prospective Concepts, i nuovi sedili definiscono nuovi standard nell’aviazione per peso, comfort, economia di produzione e sicurezza.

Riassumendo, il sedile è costruito con speciali cuscinetti d’aria al posto della convenzionale gomma piuma. «Questa soluzione ci permette di aumentare il comfort, ridurre il peso e fare un grosso passo avanti nella riduzione dell’infiammabilità, problema acuto negli aeroplani», afferma Baumann.

Il sedile permette di risparmiare complessivamente fino a 1,5 tonnellate di peso in un aereo di linea. Attualmente si è ancora a livello di prototipo, ma il giro d’affari potrebbe superare il milione di dollari.

«Tappeti intelligenti»

Ma ci sono anche altre idee nel cassetto che Baumann cova per il futuro. Fra questi il «tappeto intelligente» che può portare la gente da un luogo all’altro. Al limite della fantascienza, l’idea dell’industriale rimane al momento un segreto.

Baumann ha ormai raggiunto i 63 e ha appena regolato la successione. L’azienda non sarà più a conduzione familiare. Urs Rickenbacher rileverà il 51% del pacchetto azionario.

«Sono orgoglio di aver trovato un imprenditore che condivide la filosofia aziendale e non solo un investitore», afferma soddisfatto Baumann; «una scelta giusta».

swissinfo, Robert Brookes, Langental
(traduzione, Daniele Papacella)

Fatti e cifre

La Lantal Tessili è stata fondata nel 1886. Tesseva tele per la produzione dell’Emmental
Due di tre compagnie aeree impiegano i suoi prodotti in cabina
La ditta fornisce oltre 300 compagnie in tutto il mondo

Fine della finestrella

In breve

I prodotti della Lantal sono impiegati in aerei, autobus, treni, tram e navi.

La conquista del mercato dell’aviazione è iniziata negli anni Cinquanta.

La crisi dell’aviazione civile degli ultimi due anni ha messo alla prova anche l’azienda, ma – si afferma a Langenthal – la crisi delle ordinazioni si è dimostrata meno dura del previsto.

Se non si acquistano più nuovi velivoli, la manutenzione dei sedili degli aeroplani in circolazione garantisce la sopravvivenza del fornitore.

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×