Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Spionaggio industriale di matrice russa? Il dipartimento della difesa e la Ruag colpiti dagli hacker

Dei pirati informatici hanno attaccato il gruppo aerospaziale svizzero Ruag e il Dipartimento federale della difesa. È quanto ha rivelato mercoledì il ministro Guy Parmelin in un’intervista ai quotidiani Tages Anzeiger e Der Bund. I danni provocati dagli hacker non sono al momento noti.

"Si è trattato di spionaggio industriale", ha dichiarato il consigliere federale. Dietro all'operazione - secondo i due giornali svizzero tedeschi - vi sarebbe la Russia.

Gli hacker hanno agito contro il dipartimento in gennaio, in occasione del Forum economico mondiale (WEF) di Davos. Malgrado l'attacco, "siamo comunque riusciti a rimanere operativi", ha spiegato Parmelin.

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro non si è invece voluto esprimere sul caso Ruag, impresa in mano alla Confederazione e in stretto contatto con l'esercito. Secondo i primi elementi dell'inchiesta, l'attacco sarebbe cominciato nel dicembre 2014.

Il Consiglio federale è stato informato della situazione. "Ha proposto diverse misure che sono state messe in atto". Il procuratore generale della Confederazione ha aperto un'inchiesta.

(2)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.


Agenzie e RSI (TG del 04.05.2016)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza