#WeAreSwissAbroad – l’Hashtag per voi svizzeri all’estero

Siete svizzeri e vivete all’estero? swissinfo.ch ha lanciato per voi un conto Instagram. Condividete le vostre immagini sul social network con l’hashtag #WeAreSwissAbroad. Insieme potremo così creare una piccola comunità virtuale della Quinta Svizzera. 

Una selezione dei volti degli svizzeri all'estero su Instagram, con l'hashtag #WeAreSwissAbroad. swissinfo.ch

La serie della televisione svizzera “Via per sempre”, dedicata a famiglie svizzere che hanno scelto di emigrare, ha riscontrato un grande successo. Il programma si concentra però forzatamente su un numero limitato di persone, per poter raccontare – anche in modo emotivo – le loro scelte e il loro percorso. Ma cosa ne è degli oltre 700'000 svizzeri che vivono all’estero? 

“Via per sempre” nell’era dei social

In occasione del centenario dell’Organizzazione degli svizzeri all’estero abbiamo lanciato un conto Instagram dedicato interamente a tutti quei cittadini che sono nati e cresciuti all’estero oppure hanno scelto a un certo punto della loro vita di emigrare. Grazie all’hashtag #WeAreSwissAbroad, potremmo così creare una piccola comunità virtuale, fatta di tanti volti e storie diverse.

Siamo convinti che le vostre esperienze all’estero – nella loro semplicità o complessità – valgano la pena di essere condivise e raccontate. 

Contrassegnate le vostre foto e i vostri video su Instagram con l’hashtag #WeAreSwissAbroad e abbonatevi al nostro account :- ) 

End of insertion

Raccontateci in che paese vivete, per quali ragioni siete emigrati, cosa fate, cosa vi manca della Svizzera e cosa vi lega ancora al nostro paese. Noi selezioneremo le foto da ripubblicare sul conto Instagram di swissinfo.ch.

Partecipate dunque anche voi! Con l’hashtag #WeAreSwissAbroad siete già oggi in buona compagnia (con un click sulla foto potrete scoprire qualche dettaglio in più). 


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo