Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - I nazionalisti fiamminghi del partito Vlaams Belangs invocano la "dissoluzione immediata" del Belgio alla luce dell'ennesima crisi di governo scatenata dalle tensioni linguistiche fra fiamminghi e francofoni.
"La profonda crisi politica nella quale è precipitato il Belgio dimostra con chiarezza che il modello belga è un fallimento completo", ha affermato Filip Dewinter, capogruppo del partito al parlamento fiammingo dove il partito nazionalista ha già depositato una proposta di legge chiedendo la dissoluzione immediata del Belgio.
Giovedì scorso, quando Yves Leterme ha presentato le dismissioni da primo ministro, un gruppo di parlamentari del partito di estrema destra ha intonano l'inno nazionalista "Il leone fiammingo" dai banchi della Camera dei deputati di Bruxelles, indossando una spilletta con la scritta "dividete il Belgio".

SDA-ATS