Navigation

Borsa svizzera: avvio incerto

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 dicembre 2010 - 10:22
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Dopo le prime battute in territorio positivo, la Borsa svizzera è scivolata al di sotto della parità. I segnali provenienti dagli USA e dall'Asia non sono uniformi, hanno rilevato gli operatori. Il listino principale SMI alle 09.25 era a quota 6579,4, in flessione dello 0,30%. L'indice allargato SPI segnava 5903,63 punti (-0,28%).
In Cina l'aumento dei tassi d'interesse, peraltro atteso, ha portato a un indebolimento del mercato. Tokyo ha però terminato in rialzo, con il Nikkei in crescita dello 0,8% a 10.355,99 punti.
Avvio di seduta non ancora definito per Piazza Affari, che, per un problema tecnico, non ha ancora comunicato gli indici. Alla Borsa di Francoforte il Dax ha aperto praticamente stabile (-0,03% a 7055,32 punti). A Parigi il CAC 40 è in flessione dello 0,18% a 3893,11 punti. La Borsa di Londra è chiusa per festività.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.