Navigation

Borsa svizzera evolve vicino alla parità

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2012 - 11:53
(Keystone-ATS)

Giornata senza grandi scossoni oggi alla borsa svizzera, con i listini che evolvono vicino alla parità, nell'attesa del voto irlandese sul "fiscal compact". Verso le 11.30, l'indice dei titoli guida SMi saliva dello 0,17% a 5912,88 punti e quello SPI dello 0,19% a 5515,12 punti.

Contrastati i titoli bancari, con Ubs in discesa dello 0,27%, mentre il Credit Suisse avanza dello 0,27% e Julius Baer dello 0,33%.

Tra gli assicurativi, Zurich Insurance cresce dello 0,35% e Swiss Re dell'1,27%. Oggi la società riassicurativa ha comunicato la cessione della sua filiale americana Admin Re Holding (Realic) all'assicuratore vita Jackson National Life Insurance per un ammontare di 600 milioni di dollari (579 milioni di franchi) in contanti.

La transazione costituisce un elemento nella priorità strategica di Swiss Re, che è di liberare del capitale e monetare gli attivi legati ad Admin Re.

Sostengono i listini i pesi massimi. Mentre Nestlé è invariata, Novartis avanza dello 0,40% e Roche dello 0,46%.

Nel pomeriggio, dati macro dagli Stati Uniti - Pil annualizzato e richieste di sussidi di disoccupazione - potrebbero vivacizzare gli scambi. Quanto all'Irlanda, secondo i sondaggi, i sostenitori delle misure varate per contenere la crisi del debito sarebbero in netto vantaggio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?