Navigation

Borsa svizzera sopra la linea

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 settembre 2011 - 12:00
(Keystone-ATS)

Partita al ribasso, la borsa svizzera ha recuperato rapidamente terreno per risalire sopra la linea di demarcazione già a metà mattinata. Stesso scenario per gli altri principali mercati azionari europei. Verso le 11.30, l'indice dei titoli guida SMI avanzava dello 0,25% a 5373,78 punti. Sul mercato allargato, l'SPI segnava un incremento dello 0,30% a 4909,71 punti.

Gli operatori di borsa hanno spiegato questi recuperi col fatto che le borse avevano già messo in conto il declassamento del debito italiano da parte dell'agenzia di rating Standard's & Poor. Inoltre, la Cina ha fatto sapere di avere sempre fiducia nella moneta europea e nei suoi mercati, importanti per questo immenso Paese. Perdite quindi contenute oggi sui listini.

Tra i bancari, già ieri sotto pressione a causa della situazione debitoria greca, UBS perde lo 0,60% e il Credit Suisse lo 0,80%. In controtendenza invece Julius Baer (+0,82%). È di oggi la notizia che Standard's and Poor ha messo il debito di UBS sotto osservazione, preludio forse ad un possibile declassamento.

Secondo diversi media il CEO di UBS Oswald Grübel intende chiedere un voto di fiducia al Cda della banca che si riunirà a Singapore per decidere i tagli alla divisione dell'investment banking. Grübel vorrebbe gestire di persona la decurtazione dell'organico e chiederà di rimanere in sella fino al 2013. In caso di sfiducia si dimetterà.

Tra gli assicurativi, ZFS cresce dell'1,20% e Swiss Re dello 0,18%. Sostengono gli scambi Roche (+0,67%) e Nestlé (0,14%), mentre Novartis è poco sotto la linea (-0,12%).

Tra i titoli del lusso, Swatch sale dell'1,65%. Stando alle statistiche, anche in agosto il settore degli orologi ha fatto registrare una buona crescita. Il franco forte non sembra quindi aver danneggiato il settore. Richemont avanza dell'1,86%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?