Navigation

Previsioni KOF riviste al ribasso; PIL 2012 crescerà solo dell'1,5%

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 settembre 2011 - 15:01
(Keystone-ATS)

Gli esperti del KOF hanno riveduto al ribasso le previsioni di crescita dell'economia svizzera: nel 2012 il PIL aumenterà soltanto dell'1,5% invece dell'1,9% annunciato. Anche per l'anno in corso il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo ha ridotto la stima dal 2,8% di giugno al 2,3%.

Secondo il KOF, la crescita è frenata dall'indebolimento della congiuntura americana, dalla crisi del debito nella zona euro e dal rafforzamento del franco. Tuttavia, la decisione della Banca nazionale svizzera (BNS) di fissare il tasso di cambio a 1,20 franchi per un euro, dovrebbe impedire il peggio. Sul mercato del lavoro, il "raffreddamento" congiunturale non dovrebbe praticamente farsi sentire.

Per il 2013, il KOF pronostica poi una progressione dell'economia elvetica del 2,5%. "La situazione dovrebbe già migliorare nel corso del 2012", ha indicato oggi ai media il direttore del KOF Jan-Egbert Sturm.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?