Navigation

USA: Powell, lavoratori illegali anche a casa mia

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 settembre 2010 - 15:56
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - L'ex-segretario di Stato americano Colin Powell ha sollecitato una soluzione al problema degli immigrati illegali ammettendo, in una intervista, che anche i lavori di riparazione alla sua casa sono stati fatti da immigrati illegali.
Powell, un repubblicano moderato, ha sollecitato il suo partito a sostenere l'immigrazione "perché è quella che manda avanti la linfa vitale del nostro paese".
L'ex-segretario di Stato ha detto che deve esistere una via per offrire uno status legale a milioni di immigrati illegali perché "stanno facendo le cose che devono essere fatte in questo paese". "Ogni volta che la mia casa ha bisogno di riparazioni me li trovo da me per aggiustare le cose e sono sicuro che anche voi vivete la stessa esperienza", ha aggiunto Powell nella sua intervista alla NBC.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.