Navigation

Usa:14 anni, uccide familiari con fucile ricevuto in regalo

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 gennaio 2011 - 19:29
(Keystone-ATS)

Un ragazzo di 14 anni di Spartanburg, nella Carolina del sud, ha ucciso padre, prozia e nonna con il fucile che aveva da poco ricevuto come regalo per il compleanno.

Secondo il sito web dell'Herald-Journal di Spartanburg, il fatto è avvenuto lunedì scorso, quando per ragioni rimaste ignote, il giovane ha ucciso sparando con il fucile calibro 22 il padre Joe Lankford, 44 anni, e la prozia Virginia Gaston, 83 anni. La nonna Rachel Lankford, 80 anni, gravemente ferita alla testa dall'arma da fuoco, è morta ieri allo Spartanburg Regional Medical Center, come ha indicato il coroner, l'ufficiale pubblico della contea locale incaricato tra l'altro di indagare sulle morti sospette.

Il responsabile della polizia, il capitano Randy Hardy, ha indicato che l'accusa rimane al momento di duplice omicidio e di tentato omicidio, ma che potrebbe essere modificata all'inizio della prossima settimana, ora che la terza vittima è deceduta, dopo i risultati dell'autopsia in corso in queste ore.

Gli inquirenti stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli del caso, indagando sul passato dell'adolescente - tranquillo e senza problemi secondo il racconto di chi lo conosce - prima di trasmetterlo al tribunale dei minori.

Vista l'efferatezza del delitto, potrebbe essere deciso in seguito di portare il caso in un tribunale regolare, dove l'assassino verrebbe giudicato come un adulto. Secondo il quotidiano locale, il ragazzo non rischia comunque la condanna a morte.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.