Prospettive svizzere in 10 lingue

Venezuela: manca carta igienica, governo ordina milioni di rotoli

(Keystone-ATS) L’Assemblea nazionale venezuelana ha approvato uno stanziamento speciale – di poco più di 80 milioni di dollari – destinato all’importazione di 39 milioni di rotoli di carta igienica, 50 milioni di assorbenti femminili, 3 milioni di confezioni di dentifricio, 17 milioni di pannolini e 10 milioni di saponette.

Il cosiddetto Piano Straordinario di Acquisto e Distribuzione di Prodotti per l’Igiene Personale è stato votato sia dalla maggioranza chavista sia dall’opposizione, i cui deputati hanno criticato la politica economica del governo di Nicolas Maduro, ritenendola responsabile della carenza di questi prodotti.

“Come è possibile che dopo aver ricevuto tanti soldi dalla rendita del petrolio ci troviamo obbligati a importare queste cose? La nostra economia è in decadenza, come conseguenza delle politiche sbagliate del governo”, ha detto Carlos Ramos, della coalizione Mesa de la Unidad Nacional (Mud).

Lo scorso 15 maggio il ministro per il Commercio, Alejandro Fleming, ha annunciato il piano straordinario di importazioni, sostenendo che “in Venezuela non c’è una carenza della produzione, bensì un eccesso della domanda a causa degli acquisti ossessivi della popolazione, frutto di una campagna mediatica che punta a perturbare il Paese”.

La carenza di tanti prodotti di base è, insieme all’inflazione e all’insicurezza, uno dei principali problemi per milioni di venezuelani.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR