Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Massmedia TV svizzera licenzia ex calciatore Eranio per frase razzista

Dopo il cartellino giallo per aver chiamato "abbronzati" i giocatori di colore, la Televisione svizzera RSI ha mostrato il cartellino rosso al commentatore delle partite di Champions League, Stefano Eranio, per aver detto che, "i giocatori di colore sono potenti fisicamente, però, purtroppo quando c'è da pensare, spesso e volentieri, fanno errori". La RSI si è separata dall'ex calciatore della Nazionale italiana con effetto immediato.

Eranio ha pronunciato la frase incriminata in occasione della partita di martedì sera tra la Roma e il Bayer Leverkusen. Il commento di stampo razzista alludeva a un errore del difensore della Lupa, Antonio Rudiger.

Distanziandosi da tale affermazione, la Direzione della RSI ha comunicato di aver deciso di scindere immediatamente i rapporti di lavoro con l'ex centrocampista. Nella nota sottolinea che il commento è "del tutto incompatibile con le regole e la deontologia del Servizio pubblico e preceduto da un'altra affermazione dello stesso tenore fatta da Eranio durante l'incontro Manchester City-Juventus del 15 settembre scorso. 

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (Il Quotidiano RSI del 21.10.2015)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza